Corecom, il presidente Petrucci tira le somme dei cinque anni del suo mandato

 Petrucci: "Il Corecom ha svolto un'intensa e fruttuosa attività progettuale"
Da sinistra: il componente del Corecom lessandro Coloni, il presidente Petrucci, e il componente Domenico Campana. 22/02/2019 - La terza commissione consiliare permanente, Vigilanza sul pluralismo dell'informazione, presieduta da Davide Barillari (M5s), ha ascoltato oggi il presidente del Comitato regionale delle comunicazioni (Corecom), Michele Petrucci. Così come prevede la normativa regionale, Petrucci ha presentato le linee guida della programmazione 2019 e la relazione sul 2018, con particolare riferimento al comparto dell’editoria e della radiotelevisione regionale. Durante la sua relazione, Petrucci ha anche tracciato un primo bilancio dei cinque anni di mandato del comitato uscente che, a suo dire, ha fatto registrare un aumento dell’attività e dell’efficienza in termini di volumi operativi delle attività caratteristiche del Corecom – conciliazioni e risoluzione stragiudiziale dei conflitti tra utenti e operatori, gestione del Registro degli operatori delle comunicazioni.

A tale proposito, Petrucci ha riferito che le istanze d’intervento rivolte al Corecom sono raddoppiate, passando dalle 7.000 del 2012 alle 14.000 del 2018, mentre lo scorso anno sono stati riconosciuti indennizzi a cittadini e imprese del Lazio per 3,8 milioni di euro. Le domande d’iscrizione sono state 326 nel 2018. Al 31 dicembre dello stesso anno risultavano iscritti 3.428 operatori.

“Il Corecom ha svolto –ha dichiarato Petrucci – un’intensa e fruttuosa attività progettuale che ha consentito al Corecom di migliorare il servizio reso ai cittadini, di rafforzare le tutele e di svolgere un ruolo di maggiore equilibrio in termini di vigilanza e di monitoraggio”. Tra le iniziative che Petrucci ha voluto ricordare, c’è la campagna di media education, che ha visto nel 2019 oltre tremila ragazzi partecipare alle iniziative del Corecom assieme a docenti e genitori: con la collaborazione della polizia postale, sono stati forniti strumenti e indicazioni per la navigazione responsabile in rete. “Un’iniziativa – ha precisato Petrucci - ripetuta nelle parrocchie che concretizza anche il ruolo di responsabilità sociale che il Comitato ha inteso adottare durante il mandato”.

Sono state fatte indagini sul mercato della telefonia, sono in fase di conclusione indagini sul mercato, sull’occupazione giornalistica nell’editoria radiotelevisiva nel Lazio ed è stato annunciato il bando per tutti i comuni del Lazio teso a valorizzare e promuovere il comune che meglio ha saputo comunicare i servizi per la disabilità. A proposito di premi e di bandi, il presidente Petrucci ha concluso il suo intervento, invitando tutti i membri della commissione per il 15 marzo ad Amatrice al convegno “Narrare il territorio. L’informazione locale come bene comune”, in occasione della consegna dei premi alle emittenti vincitrici del concorso “raccontare per ricostruire”, rivolto a chi ha meglio saputo raccontare il sisma del 2016.  “Al fine di aumentare le tutele – ha concluso Petrucci - occorre rafforzare non solo i servizi ma anche l’attività di comunicazione rivolta ai cittadini”.

A conclusione dei lavori, il presidente della commissione, Barillari, ha ringraziato Petrucci e il comitato uscente per il lavoro svolto – presenti i componenti Domenico Campana e Alessandro Coloni. “I risultati si sono visti e sono stati apprezzati da tutti”, ha dichiarato Barillari. Anche dal consigliere Emiliano Minnucci (Pd) ha rivolto al Corecom i propri ringraziamenti. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su