Beni comuni, quasi finito il lavoro sull'articolato in Commissione I

Manca la norma finanziaria, che deve essere esaminata dalla commissione Bilancio, per completare l'approvazione della proposta di legge 128 prima del suo passaggio all'Aula.
Una fonte d'acqua. 30/05/2019 - Si avvia alla conclusione, in I Commissione - Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, partecipazione, risorse umane, enti locali, sicurezza, lotta alla criminalità, antimafia, il lavoro sulla proposta di legge regionale n. 128 dell'8 marzo 2019, concernente: “Promozione dell’amministrazione condivisa dei beni comuni”.

Nella seduta odierna, sono stati esaminati e approvati, con i relativi emendamenti, tutti gli articoli rimanenti della proposta, di cui nella scorsa seduta del 16 maggio erano stati approvati solo i primi due, quindi fino all’articolo 12, con esclusione del solo articolo 11, che dovrà fare un passaggio in commissione Bilancio, trattandosi della norma finanziaria, e del titolo, che verrà votato prima del voto finale sulla proposta.

Tra gli articoli approvati, ok, con due emendamenti, all’articolo 3 sull’ambito di applicazione della legge, all’articolo 4, che tratta della formazione, anche questo approvato con due emendamenti, uno subemendato e uno riformulato dalla Giunta; inoltre, via libera all’articolo 5 (Informatizzazione dei dati sull’amministrazione condivisa dei beni comuni), con un solo emendamento, all’articolo 6 (Regolamento sull’amministrazione condivisa dei beni comuni), con due emendamenti, e all’articolo 7 (Elenco regionale dei regolamenti degli enti locali sull’amministrazione condivisa), con un solo emendamento.

Dopo il passaggio in commissione Bilancio dell’articolo 11, la proposta di legge 128 tornerà in commissione I, per il voto conclusivo che sancirà il suo passaggio all’Aula per essere messa all’ordine del giorno di una delle prossime sedute del Consiglio regionale.

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su