Assistenza sanitaria ai detenuti la vera criticità nei penitenziari del Lazio

Audizione in commissione con il Garante dei detenuti Stefano Anastasia
03/03/2020 - In merito alla situazione di sicurezza all’interno degli Istituti Penitenziari, proseguono le audizioni in I commissione Affari costituzionali e statutari, presieduta da Rodolfo Lena. Oggi hanno partecipato all’incontro: Rosella Santoro, direttrice della Casa Circondariale Maschile di Rebibbia Nuovo Complesso, Nadia Cerosimo direttrice della Casa di Reclusione Rebibbia e della Casa Circondariale “Mammagialla” di Viterbo, il direttore della Casa Circondariale Femminile di Rebibbia, Maria Carmela Longo, la direttrice della Casa Circondariale di Velletri, Maria Donata Iannantuono ha conclusione l’intervento del Garante dei detenuti della Regione Lazio, Stefano Anastasia.

Si possono riassumere in tre grandi filoni le criticità emerse oggi in audizione e comuni agli istituti penitenziari della Regione. A parte il sovraffollamento e la carenza di personale che però non è di competenza regionale seppur ribadita più volte, è stata sollevata la questione della gestione dei detenuti con problemi psichiatrici e la relativa inadeguatezza delle Rems e dei Tso, la gestione dell’assistenza sanitaria dei detenuti e il pellegrinaggio nei diversi nosocomi del Lazio con conseguente dislocamento di forze di polizia penitenziaria per il trasporto nei pronto soccorso e per i piantonamenti, la necessità di attivare corsi professionali e progetti di lavoro per i detenuti, sia durante lo sconto di pena che al fine di favorire il loro reinserimento nella società al termine della pena detentiva. Al termine dell’incontro il Garante dei detenuti, Stefano Anastasia ha dichiarato quanto “sia necessario un intervento immediato della Regione perché l’assistenza sanitaria resta una delle maggiori preoccupazioni dei detenuti. Dall’Osservatorio regionale sulla sanità penitenziaria sono emerse le necessità di potenziare la medicina specialistica, attivare una diversa modalità operativa dei Dipartimenti di salute mentale in carcere”.

Al termine dell’incontro il presidente Rodolfo Lena ha comunicato che chiederà al presidente di Commissione Sanità una commissione congiunta per un incontro ad hoc.

 

Sono intervenuti Alessandro Capriccioli (+ Europa), Chiara Colosimo  (Fratelli D’Italia).   A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su