La prima commissione rinvia direttamente all'Aula la proposta di legge sui piccoli comuni

Nella stessa seduta, parere favorevole alla designazione di Marazziti presidente dell’Irasp.
17/06/2020 - La commissione Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, partecipazione, risorse umane, enti locali, sicurezza, lotta alla criminalità, antimafia, presieduta da Rodolfo Lena (Pd), riunita oggi nella sede di via della Pisana, ha votato all’unanimità il rinvio all’Aula dell’esame della proposta di legge n. 200 “Sviluppo e valorizzazione dei piccoli comuni”, di iniziativa dei consiglieri Francesca De Vito, Valentina Corrado e Valerio Novelli (M5s).

Nella stessa seduta, la commissione ha dato parere favorevole a maggioranza al decreto presidenziale che designa Marco Marazziti alla presidenza dell’Asp “Istituti Riuniti Azienda di Servizi alla Persona - Irasp”. Si tratta del quarto parere positivo, dopo i tre già dati nella seduta del 9 giugno relativi alle Aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp) “Iraim” (Giovanni Altrudo), “Isma” (Enrico Gasbarra) e “Asilo Savoia” (Massimiliano Monnanni).

Hanno votato a favore: Lena, Enrico Maria Forte (in sostituzione di Sara Battisti), Emiliano Minnucci (in sostituzione di Marta Leonori) del partito democratico e Alessandro Capriccioli (+Europa Radicali). Contraria Valentina Corrado (M5s), che anche in questo caso (come aveva già fatto per le designazioni di Altrudo e Gasbarra) ha espresso “perplessità e dubbi sulla situazione di inconferibilità del designato”.

Presenti alla seduta anche Francesca De Vito (M5s) e Paolo Ciani (Centro solidale-DemoS), che non hanno partecipato al voto in quanto non membri della commissione. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su