La decima commissione rinvia all'Aula l'esame della "Variante ex area Permaflex" di Frosinone

La proposta di deliberazione consiliare n. 45 riguarda una modifica al piano regolatore del Consorzio per lo sviluppo industriale.
Immagine notturna di una zona del Consorzio industriale di Frosinone. 10/09/2020 - La commissione Urbanistica, politiche abitative, rifiuti, del Consiglio regionale si è riunita oggi in modalità telematica e ha deciso a maggioranza di rinviare direttamente all’Aula l’esame della proposta di deliberazione consiliare n. 45 del 7 agosto 2020, concernente “Consorzio per lo sviluppo industriale di Frosinone. Variante al piano regolatore territoriale consortile vigente denominata ‘variante ex area permaflex’ nel Comune di Frosinone richiesta dalla società Elco a.r.l. – Deliberazione dell'assemblea generale consortile n. 5 del 24.07.2019 rettificata e integrata con deliberazione dell'assemblea generale consortile n. 3 del 09.01.2020. Approvazione con prescrizioni e condizioni.”.

La Variante è finalizzata al cambio di destinazione d’uso dell’area in oggetto, dall’attuale destinazione “Produttiva”, a quella “Commerciale”. La variante è finalizzata, altresì, alla riannessione, all’interno del perimetro del Consorzio Industriale – area ex Permaflex, di una porzione di 17.900 metri quadrati adiacente all’infrastruttura autostradale, già inclusa nel Piano regionale territoriale (Prt) approvato nel 1990 e successivamente stralciata nella variante al Prt approvata nel 2008. Lo stesso Prt prevede le attrezzature commerciali all’interno delle funzioni insediabili, tra le attività economiche produttive connesse alle Zone per Servizi. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su