Colle Fiorito, il punto sulla situazione in commissione speciale Piani di zona

I commissari liquidatori delle due cooperative oggetto dell’audizione parlano di stallo, in un caso si aspetta la sentenza di appello per bloccare i procedimenti esecutivi.
Un cantiere edile. 26/10/2020 - La commissione speciale Piani di zona del Consiglio regionale del Lazio, presieduta dal Roberta Lombardi, è tornata oggi a parlare di Colle Fiorito. in particolare, l’audizione ha affrontato la situazione di due cooperative, in liquidazione coatta amministrativa, per una serie di irregolarità rilevate dal ministero per lo Sviluppo economico, come ha ricordato la stessa presidente nell'introduzione.
Una sorta di aggiornamento, nel corso del quale si è parlato dei giudizi in corso e della possibilità di arrivare all’assegnazione degli alloggi ai soci da parte dei liquidatori. Le conclusioni, al momento non sono positive. Si aspetta, soprattutto nel caso di una delle due cooperative, la conclusione del processo di appello, con la speranza di arrivare all’annullamento della cessione del bene a un prezzo irrisorio messa in atto dai precedenti dirigenti della società. Con questo giudizio si bloccherebbero tutti i procedimenti esecutivi in corso e si potrebbe procedere all’assegnazione.
La presidente Lombardi, concludendo l’audizione, ha ricordato la complessità della situazione e ha garantito che la commissione continuerà a seguirne le evoluzioni future per garantire i diritti degli assegnatari. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su