La legge per l'uguaglianza e contro le discriminazioni per l'orientamento di genere, approda in IX commissione

Solo grazie a un lavoro corale, si arriverà ad un testo che segnerà un passo storico per la Regione Lazio
19/11/2020 -
In IX commissione prima audizione sulla legge per  promuovere l'uguaglianza e per prevenire e contrastare le discriminazioni per l'orientamento di genere 
La commissione Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, presieduta da Eleonora Mattia (Pd), si è riunita oggi per dare il via ad un ciclo di audizioni sul testo unificato nato da quattro diverse proposte di legge in merito alle "Norme per promuovere l'uguaglianza e per prevenire e contrastare le discriminazioni determinate dall'orientamento sessuale o dall'identità di genere". 
Svariati gli interventi da parte dei rappresenanti di diverse sezioni dell'Arcigay, erano presenti quelli di  Roma con Francesco Angeli, dai Castelli Romani Mattia Picca, per Rieti Domenico Di Cesare, da Latina Anna Claudia Petrillo e diverse le istanze per integrare la legge, a parteire dalla questione linguistica, e sostituire la parola orientameto sessuale con orientamento di genere, è stato affrontato il tema  dell'equa distribuzione dei fondi, previsti nel testo di legge per campagne informative di sensibilizzazione alla prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale e per attività di promozione culturale e manifestazioni a carattere culturale  sportivo ed educativo.
Danilo Martarelli  di Gay Project  ha sollevato il delicato tema dell'assistenza agli anziani Lgbt , spesso soli. 
Infine sono intervenutii delegati del centro  centro Saifip ( Servizio di adeguamento tra identità fisica e identità psichica), dottor Luca Chianura e Carmen Bertolazzi,  Eleonora Ferri di Stonewall Frosinone, per il Circolo di cultura Omosessuale Valerio Colomasi. 
Hanno concluso l'incontro l'assessora Giovanna Pugliese che ha mostrato amplia disponibilità nel rivedere la legge e recepire le istanze arrivate oggi grazie all'audizione. 
Mentre la presidente Eleonora Mattia (PD) ha dichiarato" questo è solo il punto di partenza di un percorso che, con un metodo ormai consolidato dalla IX commissione, sarà il più possibile partecipato e condiviso, con un confronto aperto con tutti i soggetti che a qualunque titolo si occupano della materia. Solo grazie a un lavoro corale, come mi auguro sarà il nostro, riusciremo a migliorare il testo e portare a casa un risultato storico per la Regione Lazio". 
A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su