Turismo, illustrata delibera su elenco manifestazioni storiche, artistiche, religiose e popolari per patrocinio oneroso

Raddoppiato il budget a favore delle associazioni Pro Loco per il programma regionale "Eventi delle meraviglie” 2020, prorogato fino a giugno 2021.
manifestazione storica 01/12/2020 - In commissione Cultura, spettacolo, sport e turismo, presieduta da Pasquale Ciacciarelli, illustrato dall’assessora Turismo e Pari Opportunità, Giovanna Pugliese, lo schema di deliberazione di Giunta "Eventi delle meraviglie”, il Programma regionale in favore delle manifestazioni storiche, artistiche, religiose e popolari, per l’approvazione dell'elenco delle manifestazioni ammesse a patrocinio oneroso delle Pro Loco del Lazio per l’annualità 2020 (SD n. 151).

“Una delle delibere a sostegno della promozione turistica del territorio – ha spiegato Pugliese - fatta insieme alle delibere di assegnazione ai comuni di finanziamenti diretti”, così come l’approvazione di un emendamento che proroga anche per i comuni lo svolgimento delle iniziative previste entro dicembre e invece ora possibili fino a giugno 2021. “Abbiamo raddoppiato il budget per le Pro Loco – ha proseguito l’assessora - proprio per dare un’ulteriore “spinta”. Speriamo che questi progetti vadano ad inaugurare nella prossima stagione un momento di rilancio del territorio rispetto al turismo che è un settore particolarmente colpito. Come assessorato, insieme alla Commissione e al Consiglio regionale, ci teniamo che tutti i nostri budget vengano finanziati per farci essere pronti nella primavera 2021 a riscattare il nostro territorio così colpito dalla pandemia, soprattutto nel settore del turismo”.

I termini per le eventuali osservazioni sono stati fissati a domani per la votazione di giovedì. La delibera tornerà quindi in giunta la prossima settimana, per mettere in grado le Pro Loco di programmare le attività da gennaio a giugno 2021, “sperando che la pandemia rallenti la sua morsa e possiamo veramente operare per rivedere il nostro territorio fiorire di attività turistiche e culturali”, ha detto Pugliese. 

Come ha spiegato Roberto Ottaviani, direttore Agenzia regionale per il Turismo, sarà l’agenzia a concedere la proroga alla prima data utile per quelle manifestazioni che non potranno essere realizzate in conseguenza diretta delle limitazioni alle attività imposte dalle misure di contenimento a causa della pandemia, insieme a un eventuale rimodulazione del progetto. 

Sono 95 le manifestazioni ritenute ammissibili, delle quali cinque in fascia A, che possono richiedere un patrocinio fino a 20mila euro, 28 in fascia B, per un importo fino a 9mila euro, e le restanti 62 per richieste fino a 4mila euro, per un importo complessivo di 600mila euro a favore delle associazioni Pro Loco.

“In questo momento di grande difficoltà è anche un segnale che stiamo dando come Regione Lazio”, ha aggiunto il presidente Ciacciarelli.

La consigliera Valentina Grippo (Pd), fermo restando queste iniziative che ridefiniscono tempi e modalità per la ripartenza, ha chiesto la possibilità di riconvertire alcuni degli investimenti in attività formative in questa fase di fermo delle attività. Sollecitazione che l’assessore Pugliese ha detto di tener presente, pur se l’intervento dell’assessorato al Turismo “è soprattutto sulla linea della promozione”, dovendola concordare quindi “con il collega Di Berardino”.

Alla seduta erano presenti anche Marta Leonori (Pd), Francesca De Vito (M5S), Gaia Pernarella (M5S) e Marco Cacciatore (Gruppo misto). A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su