Protezione civile, commissione approva Piano triennale all'unanimità

Dietro impulso dei consiglieri, trovata un’area anche per il Centro Polifunzionale di Prossimità di Latina nel polo fieristico ex Rossi.
protezione civile 07/12/2020 - La XII Commissione - Tutela del territorio, erosione costiera, emergenze e grandi rischi, protezione civile, ricostruzione, presieduta da Sergio Pirozzi (FdI), ha dato via libera all’unanimità allo Schema di Deliberazione n.149 per l’approvazione del Programma Regionale Triennale (2021 – 2023) di previsione e prevenzione in materia di protezione civile, documento di carattere ricognitorio che l’Agenzia Regionale di protezione Civile della Regione Lazio deve predisporre quale strumento essenziale per il funzionamento tecnico-operativo-finanziario dell’Agenzia stessa e del Sistema Integrato Regionale di Protezione Civile. Il Programma Triennale 2021-2023 rappresenta uno strumento finanziario operativo di medio periodo flessibile e modulare che deve indicare le scelte e gli intenti di cui il Sistema Integrato deve dotarsi.

Secondo il documento proposto dall’Agenzia e dalla Presidenza della Giunta regionale, il 2021 sarà l’anno nel quale verrà riorganizzata e potenziata la Colonna Mobile Regionale (CMRLazio)  per rendere operativa ai massimi livelli questa fondamentale struttura mobile di emergenza e saranno istituiti i primi Centri Polifunzionali di Prossimità (CPP), strumento logistico-operativo localizzato sul territorio, che dovrebbero garantire una maggiore celerità agli spostamenti dei soccorritori in caso di calamità. La realizzazione dei CPP si pone come fondamentale attività di capillarizzazione della capacità di dispiegamento della CMRLazio con specifico riferimento alle attività di soccorso e assistenza alla popolazione. Con l’istituzione dei CPP, introdotti con la L.R. n. 8/2020, si vuole superare e migliorare quanto fino adesso in essere, rappresentato dalle Aree Strategiche di Protezione Civile Regionale. L’omogenea distribuzione dei CPP sul territorio regionale rappresenta un obiettivo di questo Programma Triennale in modo di aver una densità che permetta una congrua gestione delle prime ore della fase emergenziale. L’Agenzia ha già individuato alcune aree proposte dalle realtà territoriali e non appena definite le scelte, con un Atto di Giunta modificherà la DGR sulle Aree Strategiche con una nuova deliberazione che istituisca ufficialmente i primi CPP della Regione Lazio.

Per Latina, unica provincia del Lazio nella quale non si era ancora individuata un’area, rimandando in un primo tempo al 2023 la sua realizzazione, è stata invece trovata una soluzione. Così come già annunciato nella precedente seduta, il vice presidente Enrico Forte (Pd) insieme al presidente Pirozzi, avevano presentato oggi un’osservazione per identificare da subito un sito idoneo, osservazione poi ritirata.

Il direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile, Carmelo Tulumello, ha infatti assicurato di aver nel frattempo trovato la soluzione nel complesso fieristico ex Rossi, in via del Monti Lepini, di proprietà dell'Amministrazione Provinciale di Latina. Un sito di “immediata fruibilità - ha detto - parte di una palazzina metà già sede logistica dell'Amministrazione Provinciale, un’altra metà molto ampia che può essere messa a disposizione dell’Agenzia, anche dotata di superficie scoperta particolarmente ampia, importante per la duplice finalità di stoccaggio logistico ed eventualmente come piazzola di atterraggio degli elicotteri. Sarebbe una soluzione eccellente, già infrastrutturata e dotata di tutti i servizi, una soluzione ottimale pronta a partire”, integrando quindi il Programma con un paragrafo dedicato.

Alla seduta erano presenti anche i consiglieri del Pd Michele Civita, Michela Di Biase e Salvatore La Penna. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su