Blue economy, ultima audizione sulla proposta di legge con i rappresentanti dei comuni

Terminato il ciclo di audizioni, si entrerà ora nel vivo dei lavori sul testo, con l'esame degli articoli e degli eventuali emendamenti in commissione.
Il mare. 25/02/2021 - Ultima audizione oggi in commissione IX - Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, presieduta da Eleonora Mattia, sulla proposta di legge regionale n. 224 del 15 luglio 2020 ("Blue economy: formazione e lavoro nella Regione Lazio"). Appuntamento oggi con i rappresentanti delle municipalità che si affacciano sul mare o sui laghi della nostra regione: tutti gli intervenuti si sono detti interessati ad approfondire lo studio del testo al fine di poter dare un contributo utile ai lavori della commissione, che entreranno presto nel vivo dell’esame dell’articolato.

Presenti ai lavori di oggi erano: Pasquale Bernardo, consigliere del comune di Ventotene; Cosimo Rubino, per il comune di Genzano di Roma; Carmela Cassetta, presidente del parco regionale Riviera di Ulisse;  Gabriella Sergi, in rappresentanza di Albano Laziale;  Lorenzo Berardi, consigliere comunale di Anguillara Sabazia;  Fabio Beccari, intervenuto a nome della municipalità di S. Felice Circeo.

Tra i consiglieri, Gino De Paolis della lista Zingaretti, anche a nome di Enrico Forte del Partito democratico e Daniele Ognibene di Leu, cofirmatari dell’iniziativa di legge, ha parlato dell’ esigenza di potenziare la formazione e l’offerta di lavoro, che sono le motivazioni principali alla base di questa proposta, oltre alle finalità ecologico ambientali che pure sono presenti in essa.  Una collaborazione tra parte pubblica e privata è contenuta nelle previsioni di questo testo normativo, che vuole “dare delle opportunità ai territori”, ha detto De Paolis. L’impegno è ovviamente quello di dare a questa legge un sostegno a livello di finanziamenti che consenta di porre in essere le iniziative da essa previste, ha concluso il consigliere.

La doppia finalità di tutelare l’ambiente favorendo al contempo la crescita economica è stata confermata infine dalla presidente Mattia, che ha di nuovo invitato i partecipanti all’audizione di oggi ad approfondire il testo per dare un apporto concreto ai lavori sull’articolato, sotto forma di proposta di emendamenti. Una conferma di Mattia anche sull’impegno, affermato da De Paolis, di dotare questa legge di adeguati contributi finanziari è stata data in risposta a un quesito specifico posto da Pasquale Bernardo di Ventotene.

 

 

 

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su