Piano paesistico territoriale regionale, proseguono le audizioni

La commissione Urbanistica ha ascoltato oggi Unindustria e collegio dei geometri, domani tocca al ministero per i Beni e le attività culturali.

01/03/2021 -

Prosegue il ciclo di audizioni della commissione Urbanistica del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Marco Cacciatore, sul Piano territoriale paesistico (Ptpr). Come nelle scorse sedute, l'incontro di oggi è stato introdotto da due brevi introduzioni, dello stesso presidente Cacciatore e dell'assessore Massimiliano Valeriani.
E' stata poi la volta degli auditi: Unindustria e collegio dei geometri. Per Unindustria sono intervenuti Filippo Bizzarri e Mauro Galluzzo. Hanno rilanciato l'allarme di “una desertificazione degli investimenti” che l'approvazione di questo Ptpr rischierebbe, a detta loro, di provocare. Particolare preoccupazione per la situazione degli strumenti attuativi vigenti che vengono rimessi in discussione dall'articolo 63 della proposta di Piano. Maurizio Rocchi e Bernardino Romiti, in rappresentanza del collegio dei geometri della provincia di Roma) hanno chiesto a gran voce più partecipazione da parte degli ordini professionali e hanno puntato il dito sulla “troppo discrezionalità che viene lasciata alla Sovrintendenza”.

Prima della conclusione della seduta la consigliera Gaia Pernarella (M5s) ha ricordato che “nessuno di noi è contentissimo di questo Ptpr, ma dobbiamo tener conto che si tratta di un Piano elaborato d'intesa con il Mibac. Serve un nuovo modo di fare edilizia, gli ordini devono esserne i primi promotori”.

Il presidente Cacciatore, prima di concludere l'audizione, ha ricordato l'appunto di domani, martedì 2 marzo, quando, alle 12, saranno ascoltati i dirigenti del ministero. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su