Banda larga, Ruberti: attivati il 60 per cento dei cantieri previsti

La relazione del capo di gabinetto della Giunta regionale alla commissione Lavori pubblici. Ascoltati amministratori locali e Corecom

Lavoratrici dell'informazione. 04/03/2021 -

Al via in commissione Lavori pubblici e infratrutture del Consiglio regionale, presieduta da Eugenio Patanè, un ciclo di audizioni per fare un quadro sulla diffusione della banda larga sul territorio regionale. La prima seduta, come ha spiegato lo stesso presidente, è stata dedicata “ai principali attori istituzionali, nella prossima, prevista per lunedì ascolteremo gli operatori economici”.
Il motivo delle audizioni è stato spiegato dalla richiedente, Roberta Lombardi (M5s): “Si tratta di richiesta figlia di un ciclo di audizioni che si tengono nella commissione Scuola, c'è bisogno di verificare la situazione, visto il forte impatto che deriva dalla didattica a distanza e dal lavoro agile, modalità a cui ci ha costretto l'emergenza Covid”.

Centrale la relazione di Albino Ruberti, capo di gabinetto della Giunta. “La Regione – ha spiegato - ha aderito al progetto nazionale gestito da Infratel. Con utilizzo dei fondi europei vogliamo portare la banda larga (fibra o Fwa) in 369 Comuni, con preferenza per le piccole realtà, tutti nelle cosiddette “aree bianche”, quelle commercialmente non interessanti per gli operatori. Sono stati aperti circa il 60 per cento dei cantieri (177 per la fibra e 87 per la teconologia wireless), Altri 115 cantieri sono previsti per il 2021, i restanti per il 2023. Siamo in linea con i tempi previsti all'inizio, che prevedevano la conclusione del progetto proprio nel 2023. In più la Regione metterà a disposizione dei piccoli comuni il proprio centro elaborazione dati e una piattaforma per introdurre nuovi servizi per i cittadini”.

“E' in dirittura d'arrivo – ha spiegato Maria Teresa Zotta, vice sindaca dell'Area metropolitana di Roma – un protocollo di intesa con l'Ufficio scolastico regionale per portare la fibra negli istituti scolastici. Il 68 per cento delle scuole hanno già aderito. Aumentare la connettività delle scuole è essenziale per garantire la continuità dell'insegnamento”. Luigi Vacana, vicepresidente provincia di Frosinone ha sottolineato con soddisfazione che il progetto della Regione per la fibra copre oltre il 50 per cento dei comuni del suo territorio. Di diverso avviso Carlo Medici, presidente provincia di Latina per il quale il programma per il cablaggio non decolla; “Assistiamo a continui rinvii dei cantieri”

Aggiornando la seduta, il presidente Patanè ha proposto di arrivare a una risoluzione della commissione con precisi impegni per la Giunta, “come ad esempio la creazione di una cabina di regia con tutti gli attori istituzionali, in maniera da poter lavorare in maniera più coordinata”. Una proposta che ha visto l'accordo anche della consigliera Lombardi. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su