Via libera in commissione al Programma 2021 degli interventi per spettacolo dal vivo e promozione culturale

Lo schema di delibera torna in Giunta per l’approvazione definitiva. Stanziati circa 8,5 milioni di euro.
Teatro dell'Opera 18/03/2021 - La commissione Cultura, spettacolo, sport e turismo, riunita in modalità telematica e presieduta da Pasquale Ciacciarelli (Lega), oggi ha dato parere favorevole all’unanimità allo schema di deliberazione di Giunta n. 163 contenente il Programma operativo annuale degli Interventi 2021 di cui alla legge regionale 15/2014 (“Sistema cultura Lazio: Disposizioni in materia di spettacolo dal vivo e di promozione culturale”), illustrato nella seduta dell’11 marzo da Albino Ruberti, capo di Gabinetto del presidente della Regione.

Il parere è arrivato al termine di una seduta in cui sono state valutate nove osservazioni presentate dal presidente Ciacciarelli, quattro delle quali approvate all’unanimità dalla commissione, finalizzate a legare in modo più stretto gli interventi ai territori e a snellire i tempi di attuazione degli stessi.

Il Programma operativo annuale degli interventi 2021 finalizzati a sostenere lo spettacolo dal vivo e la promozione culturale attua quanto previsto dall’articolo 14 della L.R. 15/2014 e indicato nel “Documento d’indirizzo regionale per lo spettacolo dal vivo e per la promozione delle attività culturali per il triennio 2019-2021”, approvato con DGR 101/2019. In particolare, il Programma definisce gli obiettivi operativi d’intervento, l’ammontare e il riparto delle risorse del Fondo Unico Regionale per lo Spettacolo dal Vivo (Furs) e del Fondo Unico Regionale per la Promozione delle attività culturali (Furp), le risorse da destinare agli enti di cui all’art. 7 della L.R.15/2014, gli indirizzi relativi ai criteri ed alle modalità di attuazione degli interventi, le modalità per il monitoraggio e il controllo sull’utilizzazione dei finanziamenti e sullo stato di attuazione. In risposta a una richiesta di Ciacciarelli, Ruberti ha annunciato che i relativi bandi saranno predisposti prima dell’estate.

Lo schema di deliberazione di Giunta n. 163 prevede per il Programma 2021 l’utilizzo delle seguenti risorse:

1) Fondo unico regionale per lo spettacolo dal vivo (Furs): € 1.973.860,00.
Di questo stanziamento, il 30 per cento è destinato agli interventi a sostegno di “Produzione dello spettacolo dal vivo, Centri di produzione di teatro e di danza”; il 50 per cento a “Festival e rassegne di teatro, musica, danza e a carattere multidisciplinare, festival circensi e festival degli artisti di strada”; il 20 per cento a “Circuiti regionali, orchestre ed ensemble musicali, progetti per favorire l’accesso ai giovani allo spettacolo dal vivo in collaborazione con le istituzioni scolastiche, educazione e formazione musicale, teatrale e coreutica, teatro di figura e iniziative di spettacolo dal vivo destinate ai bambini e all’infanzia”;

2) Fondo unico regionale per la promozione di attività culturali (Furp): € 450 mila, di cui 100 mila a titolo di trasferimenti correnti ad amministrazioni locali;

3) Trasferimenti per la partecipazione della Regione agli enti di cui all’art. 7 della L.R. 15/2014: € 6,04 milioni, così ripartiti:
a) € 1,19 milioni per l’Associazione Teatro di Roma.
b) € 595 mila per la Fondazione “Accademia Nazionale di S. Cecilia”;
c) € 1,785 milioni per la Fondazione “Teatro dell’Opera di Roma Capitale”;
d) € 1,19 milioni per la Fondazione “Musica per Roma”;
e) € 300 mila per la Fondazione “RomaEuropa arte e cultura”;
f) € 980 mila per l’Associazione Teatrale dei Comuni del Lazio (complessivamente 44 enti locali per circa 290 iniziative).

Hanno partecipato alla seduta, oltre al presidente Ciacciarelli e ad Albino Ruberti, le vicepresidenti della commissione Marta Leonori (Pd) e Gaia Pernarella (M5s), le consigliere Francesca De Vito (M5s), Valentina Grippo (Pd), Marietta Tidei (gruppo Misto) e il consigliere Orlando Tripodi (Lega). A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su