Le sigle sindacali dei Vigili del Fuoco in audizione per la convenzione Trenitalia

Nasce Board Support, l'applicazione per viaggiare in sicurezza sui treni ma la convenzione esclude i Vigili del Fuoco. Nella seconda audizione in sesta commissione si è parlato del 'Fosso Valle dei Bambocci'.
06/05/2021 - Due audizioni oggi in commissione Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità, trasporti, presieduta da Eugenio Patanè (Pd): il tema del primo incontro ha riguardato la richiesta di inserimento dei Vigili del Fuoco nella Convenzione con Trenitalia per l'applicazione 'Board support'; nel secondo, invece, si è parlato della messa in sicurezza e manutenzione del corso d'acqua denominato "Fosso Valle dei Bambocci”, nel territorio capitolino dei quartieri Selva Nera e Selva Candida.osso del Bamboccio, dalla Regione i fondi contro il dissesto idrogeologic


Nella prima audizione, tutte le sigle sindacali in modo unanime hanno ribadito l'importanza di inserire i Vigili del Fuoco, al momento esclusi, nella app in grado di mettere in contatto immediato i passeggeri con le forze di polizia e il capo treno. Sul ruolo dei Vigili del Fuoco come soccorso pubblico e a tutela dei cittadini, tanto più a bordo dei treni, si sono espressi i referenti sindacali. In questa direzione, infatti, sono andati gli interventi di Giuseppe Zinicola, Segretario generale Aggiunto della FNS CISL VVF, Sergio Primavera, Coordinatore della FP CGIL VVF, Rossano Rigliolo, Segretario regionale Conapo, Sandro Giuliani, Responsabile CONFSAL VVF ed Emiliano Salcini, Coordinatore regionale Usb, il quale ha anche ricordato l'importante ruolo che i Vigili del Fuoco ricoprono nel soccorso sanitario.

Per la direzione regionale Vigili del fuoco è intervenuto Paolo Massimi, che ha illustrato le motivazioni della richiesta di inserimento nella convenzione, spiegando il ruolo dei Vigili del Fuoco nella realizzazione dei piani di emergenza e di evacuazione controllata. Massimi ha anche parlato della convenzione esistente per la gratuità dei viaggi riservata alle divise, spesso sottesa. Nicola Passanisi, referente per l'assessorato regionale alla Mobilità, ha spiegato che la convenzione in oggetto prevede il coinvolgimento tra Forze dell'Ordine e Trenitalia esclusivamente per l'app ‘Board support’ e quindi non mette in discussione la convenzione per la gratuità dei viaggi. Medesima spiegazione è stata data dal direttore della Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia del Lazio, Simone Gorini, il quale ha anche precisato che l'app è uno strumento nato tra Trenitalia e le quattro Forze di polizia, formalizzata secondo un modello definito a livello centrale e poi consolidato e trasferito a livello locale in tutte le regioni e che quindi non mette in discussione altri tipi di convenzioni con i Vigli del Fuoco.

A seguire, la sesta commissione ha svolto un’altra audizione, che ha riguardato l’adeguamento e la messa in sicurezza e manutenzione del corso d'acqua denominato "Fosso Valle dei Bambocci”, alla quale hanno partecipato: il vicepresidente della Commissione consiliare Lavori Pubblici e Urbanistica del XIV Municipio, Alessio Cecera; il presidente dell’ACRU Morsasco, Cesare Luzi; l’assessore ai Lavori pubblici del XIV Municipio, Michele Menna; Mauro Rosatelli del Consorzio di Bonifica Litorale Nord; Giovanni Farina, della Direzione regionale vigilanza bacini idrografici; il direttore del Dipartimento SIMU di Roma Capitale, Fabio Pacciani. Dall’incontro è emerso che il Fosso sarebbe a grave rischio a causa dell’impossibilità di fare manutenzione in molti punti, come denunciato da tutte le istituzioni intervenute e dal Consorzio. I motivi di questo impedimento sono stati spiegati da Rosatelli e Pacciani: gli abusi edilizi sanati con i condoni nel corso degli ultimi 20 anni, che hanno aggiunto costruzioni e mura nell’alveo del Fosso, le quali impediscono al Consorzio di intervenire. Hanno partecipato all’audizione anche il vicepresidente Gino De Paolis (Lista Civica Zingaretti) e i consiglieri Emiliano Minnucci (Pd) e Devid Porrello (M5s). A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su