Casa, Enpam Fontana Candida: 50 famiglie a rischio sfratto

Audizione in commissione Politiche abitative, l’allarme degli inquilini sulla situazione del complesso nel VI Municipio di Roma.
Le case Enpam a Fontana Candida 09/11/2021 - La commissione Politiche abitative del Consiglio regionale, presieduta da Marco Cacciatore, ha affrontato oggi la questione della vendita delle case Enpam del complesso di Fontana Candida, nel VI municipio di Roma. Si tratta, come ha spiegato il consigliere Emiliano Minnucci (Pd) di 272 appartamenti: “Bisogna tenere conto – ha spiegato – della ricaduta sociale di questa dismissione".

La situazione č stata illustrata dai rappresentanti degli inquilini: 95 appartamenti circa sono stati acquistati dai residenti, 72 hanno chiesto il contratto di affitto di 5 anni + 3, 50 sono vuoti, mentre i restanti 50 inquilini non sono riusciti ad acquistare. Complessivamente, dunque circa 177 appartamenti sono rimasti invenduti e ceduti da Enpam a Gestioni professionali Conit. In pratica, come denunciano i rappresentanti degli inquilini, 50 famiglie rischiano lo sfratto nei prossimi mesi

Secondo Angelo Fascetti (Asia Usb) “va anche rilevato che questo complesso fa parte di un piano di zona e dunque gli alloggi non possono essere ceduti a prezzo di mercato, come invece sta avvenendo. La Regione deve mantenere gli impegni presi e acquistare tramite Ater tutti gli appartamenti invenduti”.

Chiudendo la commissione Cacciatore e Minnucci si sono impegnati ad avviare un confronto con l’assessorato regionale per creare un tavolo di lavoro che coinvolga anche l’Enpam. A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su