Affari comunitari: ok alla risoluzione che individua le priorità nel programma di lavoro della Commissione europea

Fra i temi al centro della risoluzione ci sono: il pacchetto inquinamento zero, la questione della transizione digitale e le iniziative REFIT.
Immagine di archivio 25/02/2022 -

In commissione Affari europei e internazionali, cooperazione tra i popoli, presieduta da Alessandro Capriccioli, è stata approvata con tre voti a favore e un astenuto, la risoluzione sul tema dell’ individuazione delle aree e delle iniziative di interesse prioritario del programma legislativo e di lavoro della commissione europea per l’anno 2022 ai fini della successiva approvazione della risoluzione ai sensi dell’articolo 4 della l.r. 1/2015.

In apertura dei lavori il presidente Alessandro Capriccioli ha illustrato brevemente il percorso seguito per giungere al documento posto oggi in votazione.  

 “Il lavoro è partito quest’anno con largo anticipo ed è frutto di una serie di audizioni – ha ricordato Capriccioli - sia con la Giunta che con le associazioni giovanili europee, abbiamo tenuto conto delle loro proposte di integrazione e oggi votiamo un documento partecipato”. Poi ha ricordato per sommi capi gli argomenti individuati come prioritari quali sono le iniziative che riguardano il pacchetto inquinamento zero, le materie plastiche, la questione della transizione digitale, le iniziative Refit sulla qualità della legislazione e i processi di revisione compiuti per la semplificazione legislativa.

Hanno votato a favore Silvia Blasi (M5S), Michela di Biase (PD) e Alessandro Capriccioli (+ Europa),  astenuta Laura Corrotti ( Lega).

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su