Enti di governo sistema rifiuti, concluso il ciclo di audizioni sulla proposta di legge

La commissione Bilancio ha fissato oggi il termine per la presentazione di emendamenti e subemendamenti.
Foto di Alessandro Antonelli. 04/05/2022 - Con l’audizione delle associazioni ambientaliste, la commissione Bilancio del Consiglio regionale del Lazio ha concluso oggi la fase di ascolto sulla proposta di legge che istituisce gli Enti di governo degli ambiti territoriali ottimali (Egato) in tema di rifiuti, illustrata nella seduta del 21 aprile scorso. Si tratta degli ambiti previsti dal Piano regionale di gestione dei rifiuti, all’interno dei quali deve chiudersi il ciclo di gestione dei rifiuti stessi.

Secondo Legambiente Lazio, che si è detta in “sostanziale accordo," si tratta di una legge da approvare quanto prima perché completa il quadro normativo in materia di gestione di rifiuti. Di diverso avviso le altre associazioni intervenute (Coordinamento cittadini del Lazio, Tuteliamo e Forum ambientalista) che hanno parlato di “legge contraria al buon senso perché realizza di fatto un accentramento della gestione, espropriando gli enti locali”.

L’assessore al Ciclo dei rifiuti, nella sua replica, ha sottolineato la necessità di armonizzare questa proposta con le norme contenute nel decreto Aiuti del governo che conferisce al sindaco di Roma poteri straordinari nella gestione dei rifiuti, in vista del Giubileo del 2025.

La commissione, concludendo l’audizione, ha fissato il termine di presentazione degli emendamenti (Lunedì 16 maggio dalle 9 alle 12) e dei subemendamenti (mercoledì  18 maggio sempre dalle 9 alle 12).

 

 

 

  A cura dell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale del Lazio

Condividi su